Reiki: cos'è e come funziona

Le basi della disciplina

Reiki è una disciplina di origine giapponese il cui metodo ha lo scopo di ripristinare e mantenere un buon equilibrio energetico, aspetto fondamentale per il benessere dell'individuo.

 

Il nome Reiki identifica due elementi tra loro interconnessi: Rei, energia vitale universale, e Ki, energia vitale di ogni essere. Praticare la tecnica permette di armonizzare la relazione tra Rei e Ki e attivare un processo di riequilibrio della persona a tutti i livelli: fisico, mentale, emozionale e spirituale.

 

Il lavoro con Reiki agisce su ogni parte dell'essere andando ad armonizzare le situazioni di disequilibrio causate da esperienze di condizionamenti, traumi, stress, problematiche irrisolte... È dunque una disciplina adatta a stimolare l'autoguarigione e al tempo stesso un percorso evolutivo di crescita personale.

 

È un metodo semplice e accessibile a tutti. Per iniziare a praticarlo basta prendere parte ad un corso di primo livello per acquisire le tecniche di base e comprendere come applicarle con efficacia su di sé e sugli altri.

 

 

Durante il seminario di primo livello si ricevono dall'insegnante dei trattamenti energetici definiti "armonizzazioni" che hanno lo scopo di far riscoprire la naturale capacità che ogni persona possiede di far fluire l'energia per rimuovere i blocchi energetici e avviare un processo di riequilibrio le cui naturali conseguenze sono uno stato di armonia e la crescita interiore.